Cosa succede e perché?

Da qualche giorno il governo degli Stati Uniti ha imposto una serie di limitazioni ad alcune compagnie tecnologiche cinesi. Tra queste la più famosa è Huawei.

Tradotto: nessuna azienda americana potrà vendere i propri prodotti alle aziende cinesi se l’acquisto non è preventivamente approvato dal governo degli Stati Uniti e in questi prodotti è incluso ovviamente il software. Questo porterà a un immediata sospensione della licenza, tramite la quale Google (compagnia americana) concede l’utilizzo di Android a Huawei.

Quindi avremo Huawei senza Android? Il mio cellulare non avrà più aggiornamenti? Meglio non comprare Huawei? Non disperatevi, andiamo con calma.

Il governo americano infatti concede una tregua di 90 giorni a Huawei. Dopo aver inserito il colosso cinese della telefonia sulla “entity list”(la lista nera che vieta alle aziende statunitense di rifornirlo), martedì il dipartimento del Commercio ha annunciato che parte delle restrizioni verranno sospese fino al 19 agosto. L’obiettivo della moratoria è permettere ai clienti americani di Huawei, di vedersi assicurata la manutenzione e il buon funzionamento dei propri dispositivi. Si punta a trovare nel frattempo delle soluzioni alternative evitando disagi per gli utenti. La sospensione del bando riguarda però solamente tecnologie già in commercio, mentre rimane in vigore sui nuovi prodotti in fase di sviluppo.

La decisione della Casa Bianca di inserire Huawei sulla lista nera, annunciata la scorsa settimana, rischia di essere un durissimo colpo per il campione hi-tech cinese. Questo perché Huawei dipende ancora dai fornitori americani per buona parte dei componenti contenuti nei suoi dispositivi, in particolare i microprocessori.

huawei senza android

Cosa succede al mio Huawei?

Nel breve periodo per chi possiede uno smartphone Huawei, o ne ha appena acquistato uno, non cambierà nulla. Sui telefoni già venduti, Android è presente nella sua versione completa e con i servizi di Google. Essi continueranno a funzionare normalmente, così come il sistema per ricevere aggiornamenti di sicurezza. Questo vale sia per i dispositivi già venduti, sia per quelli disponibili nei negozi e nei magazzini. Difficilmente però potranno essere installati gli aggiornamenti alle prossime versioni di Android. Cosa che in futuro potrebbe comportare qualche problema di compatibilità con le edizioni più recenti di alcune applicazioni.

Huawei per ora sta valutando le conseguenze della sospensione della licenza, ma ieri ha diffuso un comunicato cercando di rassicurare i suoi clienti circa l’assistenza e le funzionalità dei suoi smartphone. Da notare che nel comunicato non viene mai citata la parola Android e che le informazioni sono piuttosto vaghe.

Volevo comprare un Huawei, e adesso?

Gli smartphone Huawei che si trovano ora nei negozi o che sono disponibili online (perché già prodotti e spediti dall’azienda), contengono Android nella sua versione completa. Sono provvisti di tutti i servizi Google e riceveranno gli aggiornamenti.

Se il blocco dovesse continuare a lungo, gli smartphone Huawei potrebbero essere esclusi dal passaggio alle future edizioni del “robottino verde”.  Non è ancora nulla di deciso però c’è il rischio di veder in futuro Huawei senza Android. Quindi se non avete urgenza di sostituire il vostro smartphone, e ne avete trovato uno Huawei che vi piace molto, il consiglio è di attendere qualche giorno e vedere come evolve la situazione. Forse non vi lascerà molto tranquilli, ma in un certo senso il futuro del vostro smartphone dipende da cosa deciderà Trump.

Tieniti informato con la nostra sezione blog! Leggi anche come creare un sito web e come deve essere un buon sito web.